Cinema Europa

via Marconi 6 - Amandola

Un film di: Mattia Torre; regia: Giuseppe Bonito; sceneggiatura: Mattia Torre; fotografia: Roberto Forza; scenografia: Marta Maffucci; costumi: Chiara Ferrantini; montaggio: Giogiò Franchini; musica: Giuliano Taviani e Carmelo Travia; con: Paola Cortellesi, Valerio Mastandrea, Stefano Fresi, Valerio Aprea, Paolo Calabresi; nazionalità: Italia; durata: 97’

Figli

Giovedì 23   ore 21:30

Sabato 25   ore 19:30 - 21:30

Domenica 26   ore 17:30 - 19:30 - 21:30

Martedì 28   ore 21:30

Sinossi
Sara e Nicola sono sposati e innamorati. Hanno una bambina di 6 anni, Anna, e una vita felice. L’arrivo del secondo figlio, Pietro, sconvolge gli equilibri di tutta la famiglia dando vita a situazioni tragicomiche. Nonni stravaganti, amici sull’orlo di una crisi di nervi e improbabili baby-sitter non saranno loro di aiuto. Tra attimi di felicità e situazioni di sconforto, Sara e Nicola riusciranno a resistere e a rimanere insieme?

La critica

Qualcosa sta forse finalmente cambiando nel panorama della commedia nostrana, almeno così lascia sperare la sortita in sala, in questo primo mese dell’anno 2020, di due film in qualche modo speculari, entrambi volti a raccontare vizi e virtù dell’italiano medio con la giusta dose di realistica amarezza. Se infatti Checco Zalone/Luca Medici ha inaugurato il nuovo anno con il suo spietato, politicamente scorretto e “diversamente impegnato” Tolo Tolo, ecco che con Figli, firmato dal compianto Mattia Torre e diretto dal sodale Giuseppe Bonito (Pulce non c’è) il medesimo spirito caustico trova spazio in un racconto forse meno inquietante, ma di certo assai verosimile nel suo tratteggiare difficoltà, disillusioni, ansie e tormenti del nostro tempo.
Già la locandina promozionale del film, in fondo, è indicativa: non il solito salotto Ikea con divano e famiglia disfunzionale assisa, bensì una coppia, corrucciata quanto basta, lanciata in una corsa liberatoria verso il nulla. Tornerà più volte nel corso di Figli questa brama di liberazione da una realtà quotidiana familiare e sociale impegnativa quando non sfibrante, e la meta, sempre lì disponibile – chi non ne ha una in casa? – è una finestra aperta sul vuoto sottostante.
Non è un racconto di formazione Figli, nè un film la cui narrazione trova un compimento vero e proprio (no, niente salto dalla finestra, né happy ending monolitico), non avrebbe senso d’altronde che ci fosse, perché questa è una disamina, certo assai spassosa, di un’esistenza complicata, ben sventagliata dallo script di Mattia Torre in ogni suo aspetto.
Un’articolata sequenza a episodi ha l’onere di declinare, tra cliché noti e trovate più originali, le varie forme di famiglia contemporanea che di quando in quando ricorrono nel film (...) Forse però il momento più alto di Figli lo si può ravvisare nel doppio monologo figlia vs madre e viceversa, un compendio impeccabile dello stato attuale della compagine sociale dell’Italia contemporanea, divisa tra quarantenni con (o senza) prole che lottano per conquistarsi un salario e la relativa sopravvivenza, contrapposti a pensionati più o meno epicurei che hanno beneficiato e continuano a beneficiare di un benessere che forse non tornerà più. Altro colpo di genio, nonché ulteriore segnale della presenza di uno sguardo nient’affatto banale sulla realtà, è poi la sequenza a episodi che stigmatizza quanto nel tergere la bocca del bambino, la terza passata genitoriale sia sempre la più violenta, con tutte le connessioni psicanalitiche del caso. Nel corso della visione di Figli, e oltre, non si può fare a meno di pensare quanto con Mattia Torre si sia perduto un sapido, pungente narratore delle umane miserie dell’oggi, non resta che confidare nei superstiti della sua squadra (quella di Boris, per intenderci), di cui questo film, in fondo, data la dipartita dell’autore, è il frutto più maturo e promettente: un racconto a più voci, sfaccettato, eppure centrato sul suo argomento, in grado di parlare a noi e di noi. (Daria Pomponio - www.quinlan.it)

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now